fbpx
mastopessi_1280x288

E’ una tecnica di chirurgia estetica che consente di sollevare il seno caduto (mammelle ptosiche) a causa del peso elevato dello stesso o per la lassità della cute invecchiata o, ancora, per lo svuotamento della ghiandola mammaria dopo una gravidanza o dovuto al semplice invecchiamento.

L'INTERVENTO

L’intervento può essere effettuato sia mediante impianto protesico se c’è un deficit di volume mammario, sia con rimodellamento del tessuto presente (autoprotesi) per ridare compattezza e proiezione alla ghiandola.

L’utilizzo delle protesi prevede un aumento della complessità dell’intervento con posizionamento, quasi sempre, della protesi sotto muscolo ed il rimodellamento della ghiandola parzialmente scollata dal pettorale (tecnica “DUAL-PLANE”). Normalmente esita una cicatrice circolare attorno all’areolare od una piccola cicatrice verticale dall’areola al solco sottomammario. Vengono utilizzati drenaggi rimossi in 24/72 h, i punti sono completamente riassorbibili e la paziente va a casa con un reggiseno contenitivo.

PER CHI è INDICATO

Pazienti con seno svuotato
Pazienti con seno cadente dopo allattamento o importante dimagrimento

POST OPERAZIONE

Pazienti con seno svuotato
Pazienti con seno cadente dopo allattamento o importante dimagrimento

MASTOPESSI

mastopessi
mastopessi

Ci chiedono…

E’ possibile riposizionare la mammella e inserire delle protesi mammarie?
Le cicatrici post-intervento dove si localizzano?
Dopo quanto tempo posso effettuare attività sportiva?
(+39) 3389733808
a.giacomina@gmail.com
via XXIV Maggio 107, Pisa 56123

Contatta il Dr. Alessandro Giacomina

Ho letto l’informativa e acconsento al trattamento dei dati personali