fbpx
mastoplastica_riduttiva_1280x288

L’intervento di riduzione di volume del seno prevede, come sempre, un attento studio caso per caso, in quanto esistono diverse tecniche per le diverse situazioni che il chirurgo si trova ad affrontare: da mammelle voluminose ma “toniche” e poco “cadenti” fino alla cosiddetta “gigantomastia” in cui peso e volume delle ghiandole sono molto importanti.
L’intervento viene concordato con le aspettative e le richieste delle pazienti, in relazione soprattutto all’entità della riduzione. Questo tipo di intervento può avere risvolti psicologici importanti in ragazze molto giovani od in pazienti che hanno beneficio alla postura (cervicalgie, dolori alla schiena) dalla riduzione del peso delle ghiandole.

L'INTERVENTO

L’intervento prevede una riduzione di una parte di tessuto mammario (che viene sempre inviato per un esame istologico definitivo) ed un rimodellamento e sollevamento della ghiandola, spesso con la possibilità di ridare proiezione alla mammella.
Le cicatrici residue variano da una cicatrice solo intorno all’areola (casi più selezionati dove è preminente il sollevamento della mammella – mastopessi -), oppure la periareolare più una cicatrice verticale che raggiunge il solco sottomammario o ancora nei casi più frequenti una cicatrice ad “L o J” od a “T invertita” sempre in associazione alla periareolare. Sono previsti drenaggio rimossi in 24/72h e le suture sono completamente riassorbibili. A fine intervento la paziente indossa un reggiseno contenitivo.

PER CHI è INDICATO

Pazienti con seno voluminoso, in cui può essere associato anche un rimodellamento e/o sollevamento
Pazienti con disturbi posturali, dolori a collo/spalle
Pazienti con modificazioni post-allattamento della ghiandola mammaria

POST OPERAZIONE

Pazienti con seno voluminoso, in cui può essere associato anche un rimodellamento e/o sollevamento
Pazienti con disturbi posturali, dolori a collo/spalle
Pazienti con modificazioni post-allattamento della ghiandola mammaria

MASTOPLASTICA RIDUTTIVA

mastoplatica riduttiva
add-riduttiva-mobile

Ci chiedono…

Ho una familiarità per patologia oncologica della mammella, posso fare intervento?
Esiste un solo tipo di intervento per ridurre il seno?
Si può ottenere una mammella più piena anche nella sua riduzione?
(+39) 3389733808
a.giacomina@gmail.com
via XXIV Maggio 107, Pisa 56123

Contatta il Dr. Alessandro Giacomina

Ho letto l’informativa e acconsento al trattamento dei dati personali